I Fratelli Musulmani in Egitto: l’apertura dei valichi di frontiera metterà fine ai tunnel del contrabbando

Il Cairo – Pal.info. Mahmoud Hassin, Segretario generale dei Fratelli musulmani, ha affermato che l’ultimo attacco terroristico contro il valico di Rafah è stato compiuto per danneggiare le relazioni tra la Striscia di Gaza e l’Egitto, e attuare un embargo  contro il popolo palestinese assediato.

Nel sito internet della Fratellanza, Hassine ha dichiarato di ritenere che il caso degli attentati nel Sinai sia stato creato per “ingannare il popolo egiziano e fargli credere che i palestinesi ne sono coinvolti. Non è interesse dei cittadini della Striscia di Gaza rendere tesa una situazione, al contrario, hanno interesse a mantenere buoni rapporti con l’Egitto. La sicurezza alle frontiere è una richiesta egiziana e palestinese”.

Per quanto riguarda le gallerie, Hassin ha affermato che prima della presidenza di Mursi, i tunnel esistevano, ma “ora non più, perché le frontiere sono aperte. Prima non lo erano, e questo aveva portato alcuni a fare del contrabbando”.

Il Segretario generale dei Fratelli musulmani si è rivolto al popolo palestinese dicendo che tutti i palestinesi in Cisgiordania, nella Striscia di Gaza e nella Diaspora devono riunirsi intorno a una leadership comune, cercando solo l’interesse della causa palestinese e approfittando delle rivoluzioni nei Paesi della primavera araba.

Be Sociable, Share!

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"