I media israeliani: l’accordo con l’Oman arriverà “presto”

MEMO. L’Oman sarà il prossimo paese arabo a normalizzare le relazioni con Israele, secondo quanto riportato domenica dall’agenzia stampa israeliana Anadolu.

Secondo quanto riportato dall’israeliano Channel 12, i dirigenti israeliani ritengono che l’Oman firmerà presto un accordo per normalizzare i rapporti con Israele, sotto il patrocinio degli Stati Uniti d’America.

Il canale ha specificato, tuttavia, che la normalizzazione delle relazioni avverrà solo dopo le elezioni americane.

Intanto Mosca non si è esprime sulle dichiarazioni di Israele.

Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu ha recentemente confermato che “altri paesi firmeranno un nuovo accordo”, riferendosi agli accordi di normalizzazione dei rapporti tra Israele e gli Emirati Arabi Uniti (UAE), il Bahrain e il Sudan.

L’Oman ha accolto con favore la decisione degli Emirati Arabi e del Bahrain di normalizzare i rapporti con Israele.

Nel 2018 Netanyahu si è recato a sorpresa in visita in Oman, dove ha incontrato l’oggi defunto Sultan Qaboos bin Saeed.

Venerdì il presidente degli Stati Uniti d’America, Donald Trump, ha annunciato che il Sudan e Israele avevano accettato di normalizzare i loro rapporti.

Il Sudan è quindi il quinto paese arabo ad avviare rapporti ufficiali con Israele dopo l’Egitto nel 1979, la Giordania nel 1994 e sia gli Emirati Arabi Uniti che il Bahrain nel 2020.

Traduzione per InfoPal di Sara Origgio

 

 

 

 

 

 

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"