Il 60% dei bambini detenuti nelle carceri israeliane è vittima di torture

Anadolu, MEMO e PIC. Il Club dei prigionieri palestinesi ha dichiarato che il 60% dei minorenni palestinesi detenuti nelle prigioni israeliane è stato sottoposto a torture fisiche e psicologiche.

In un comunicato, il Club ha indicato che i detenuti minorenni subiscono diversi tipi di torture fisiche e psicologiche: vengono arrestati durante la notte, subiscono percosse, sono costretti a fare confessioni sotto minaccia, sono lasciati senza cibo né acqua per ore, sono interrogati per periodi di tempo prolungati e vengono insultati.

Il Club dei prigionieri ha pubblicato le testimonianze di tre minorenni detenuti nella prigione di Ofer, in Cisgiordania.

Mustafa Badan (17 anni), Faysal al-Shaer (16 anni) e Ahmed Shalaldeh (15 anni) hanno testimoniato di aver subito maltrattamenti durante la detenzione e il loro interrogatorio.

6500 Palestinesi, di cui 350 minorenni, si trovano attualmente nelle prigioni israeliane.

Traduzione per InfoPal di Chiara Parisi

tag: , , ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"