Il governo italiano donerà 20 milioni di euro al governo di Fayyad.

Ramallah. Il governo italiano donerà al premier non eletto dell’ANP di Ramallah, Salam Fayyad, 20 milioni di euro.

Ieri, a Ramallah, Fayyad ha incontrato il Console generale a Gerusalemme, Luciano Pezzotti, per firmare l’accordo, garantito attraverso il "Meccanismo Europeo-Palestinese" dell’Unione Europea", uno strumento atto a bypassare l’embargo contro i Territori Palestinesi e concedere fondi ai gruppi o partiti non inseriti nella "black-list" israelo-americana-europea.

Fayyad ha spiegato che durante la Conferenza di Annapolis, negli Usa, svoltasi nel novembre 2007, il governo italiano aveva promesso di donare all’ANP di Ramallah 200 milioni di euro in aiuti destinati a vari progetti.

Rimane da chiedersi dove troverà questi ingenti fondi, destinati a un governo non eletto dal popolo palestinese, un Paese che, pur nell’intento di ingraziarsi, come consueto, l’amministrazione americana  (uscente), è ormai al tracollo economico.

(Fonte Maan)

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"