Il Pchr presenta una relazione al Comitato per i diritti del fanciullo

Il Centro Palestinese per i Diritti Umani presenta una relazione ombra al Comitato per i diritti del fanciullo

Nel mese di luglio 2012 il Centro palestinese per i Diritti Umani (Pchr- Palestinian Centre for Human Rights) ha presentato una relazione al Comitato per i diritti del fanciullo, per sottoporre all’attenzione del Comitato il secondo di quattro rapporti su Israele, che risale a giugno 2013. Il Comitato ha valutato la conformità di Israele con la Convenzione sui diritti dell’infanzia, di cui è Stato membro.

Nella sua relazione, il PCHR osserva che Israele non ha rispettato la richiesta della Convenzione sui diritti dell’infanzia di estendere la protezione anche ai bambini palestinesi. Il Pchr riporta le preoccupazioni del Segretario Generale su bambini e conflitti armati, che il 26 aprile 2012 osservava l’alto numero di bambini, soprattutto palestinesi, colpiti dal conflitto in corso.

Attualmente Israele non rispetta, non protegge e non garantisce i diritti umani dei bambini della Striscia di Gaza. La relazione del Pchr non pretende di essere esaustiva, ma piuttosto di far luce sulle violazioni della Convenzione più serie al momento, che riguardano: detenzione, diritto alla salute, diritto all’educazione, e attacchi ai bambini. La relazione comprende un riepilogo generale delle violazioni, con il supporto di foto e affidavit di vittime e testimoni per meglio illustrare le violazioni dei diritti che devono affrontare oggi i bambini della Striscia di Gaza.

L’arresto e successiva detenzione dei bambini nella “buffer zone” della Striscia di Gaza è una violazione dell’Articolo 37 della  Convenzione sui diritti dell’infanzia. Inoltre, Israele non adempie al suo dovere di potenza occupante di fornire un ambiente sicuro e pulito ai bambini della Striscia di Gaza, con un conseguente impatto negativo sulla loro salute, in violazione all’Articolo 24 della Convenzione. Gli attacchi militari di Israele contro edifici scolastici non solo impediscono ai bambini di ricevere un’educazione appropriata, ma hanno anche un effetto negativo sulla salute mentale degli alunni, in violazione agli Articoli 24 e 27 della Convenzione. In conclusione, gli attacchi illegali dalle forze israeliane contro la Striscia di Gaza hanno un effetto significativo sui bambini, come dimostra l’alto numero di morti e feriti.

Le osservazioni finali del Comitato per i diritti del fanciullo riguardo la conformità di Israele alla Convenzione possono essere consultate qui.

Per la relazione ombra del Pchr al Comitato per i diritti del fanciullo, fare clic qui.

Traduzione a cura di Cristina Sempio

 l’ufficio PCHR a Gaza, Striscia di Gaza, al +972 8 2824776 – 2825893

PCHR, 29 Omer El Mukhtar St., El Remal, PO Box 1328 Gaza, Gaza Strip. E-mail: pchr@pchrgaza.org, Pagina web http://www.pchrgaza.org

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"