Il PRC chiede l’immediato rilascio dei pacifisti imprigionati in Israele.

 

Riceviamo e pubblichiamo.

PACIFISTA ITALIANO ARRESTATO IN ISRAELE – NICOTRA (PRC):
“CHIEDIAMO IMMEDIATO RILASCIO”

“Rifondazione Comunista chiede l’immediato rilascio di Vittorio
Arrigoni e degli altri pacifisti arrestati ad Ashkelon, insieme a
dieci pescatori palestinesi, da parte dell’esercito israeliano”, è
quanto afferma, in una dichiarazione, Alfio Nicotra responsabile
nazionale Dipartimento Pace del Prc.
“La nostra solidarietà agli attivisti di ‘Free Gaza Moviment’ –
prosegue Nicotra – è totale. Il blocco navale israeliano sta
riducendo alla fame centinaia di pescatori palestinesi con le loro famiglie.
E’ un accanimento crudele contro una delle poche economie di
sussistenza che rimangono al popolo palestinese.”
“Vittorio insieme agli altri pacifisti internazionali – precisa
Nicotra – si trovava sui pescherecci palestinesi per proteggerli con
la loro presenza dalle frequenti ritorsioni armate della marina
israeliana. Chiediamo al Ministero degli Esteri e all’ambasciata
italiana a Gerusalemme un immediato intervento per ottenere il
rilascio dei fermati e consentire ai pescatori di tornare alle loro case.”

Roma 18 novembre 2008

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"