Il prigioniero politico veterano Nael al-Barghouthi, sottoposto a dure misure punitive

PIC. La Commissione palestinese dei detenuti e degli ex detenuti ha dichiarato che il servizio carcerario israeliano continua a imporre misure punitive al prigioniero Nael al-Barghouthi, 62 anni, che è in prigione da 40 anni.

In una dichiarazione rilasciata domenica, la Commissione ha dichiarato che il suo avvocato ha recentemente visitato il prigioniero Barghouthi ad Hadarim dopo che era stato trasferito dal carcere di Eshel, dove era rimasto in isolamento per una settimana.

Ha aggiunto che i carcerieri gli hanno imposto una sanzione finanziaria e lo hanno privato della mensa e delle visite familiari per un mese con il pretesto che aveva rilasciato una dichiarazione per i suoi 40 anni di detenzione.

Barghouthi, di Kobar, a Ramallah, fu arrestato per la prima volta il 18 dicembre 1977 per aver resistito all’occupazione israeliana. Fu condannato a tre mesi di prigione, ma 14 giorni dopo la sua liberazione, fu nuovamente arrestato e in seguito condannato all’ergastolo.

Venne rilasciato nel 2011 in un accordo di scambio di prigionieri tra il movimento di Hamas e lo stato di occupazione israeliano, ma con l’obbligo di residenza nella propria città.

Si sposò un mese dopo la sua ultima liberazione pensando che avrebbe avuto una vita normale e il diritto a una famiglia, ma venne arrestato nuovamente nel 2014 e gli venne ripristinata la precedente condanna all’ergastolo.

tag: ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"