Imprenditore palestinese imprigionato dai soldati israeliani

Tulkarem – Pal-Info. Le forze d'occupazione israeliane hanno arrestato ieri,  un imprenditore palestinese di cinquant'anni nella sua casa a Tulkarem, senza fornire alcuna motivazione: lo hanno riportato fonti locali.

L'uomo in questione è Osama at-Tunayb, proprietario di una delle più grandi compagnie di trasporti in Cisgiordania, oltre che di un'agenzia di viaggi, di una società che partecipa a gare d'appalto e di un'impresa edile. Secondo le fonti, non è noto per avere alcuna affiliazione politica, né per essere impegnato in qualche attività di militanza.

Durante l'operazione d'arresto, i militari hanno invaso l'appartamento di at-Tunayb dopo aver circondato il palazzo, nella periferia ovest della città. Tutti gli altri residenti sono stati fatti evacuare prima che l'imprenditore venisse portato via.

At-Tunayb è il secondo uomo d'affari ad essere arrestato a Tulkarem dalle truppe israeliane, dopo 'Ali ad-Dadu, proprietario di una ditta di tappeti.

Un'altra unità dell'esercito ha fatto irruzione a Shuwayka, a nord della città, arrestando due fratelli dopo aver devastato la loro casa. Fonti locali hanno riportato anche il saccheggio dell'associazione di beneficenza del paese.

Intanto, il comando delle forze d'occupazione ha annunciato che un totale di 11 palestinesi è finito in manette all'alba di ieri in Cisgiordania, e che una pistola e delle munizioni sono state rinvenute in una casa di Qalqiliya.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"