IOF attaccano manifestazioni settimanali in Cisgiordania, ferendo sei palestinesi

Ramallah – WAFA. Venerdì, almeno sei palestinesi sono rimasti feriti e molti altri asfissiati a causa dei gas lacrimogeni, quando le forze d’occupazione israeliane hanno attaccato due manifestazioni anti-colonie nei villaggi di al-Mughayyir e Beit Dajan, nella Cisgiordania occupata.

Nel villaggio di al-Mughayyir, a nord-est di Ramallah, i soldati hanno sparato proiettili rivestiti di gomma e gas lacrimogeni contro centinaia di manifestanti palestinesi durante una protesta settimanale contro le colonie e contro la chiusura, da parte di Israele, per la terza settimana, dell’ingresso principale.

Secondo quanto riferito dal sindaco, Amin Abu-Alia, sei dei manifestanti sono rimasti feriti, mentre molti altri sono rimasti asfissiati a causa dei gas lacrimogeni. Ha detto che tutti i feriti sono stati curati sul posto da soccorritori locali.

Nel frattempo, l’esercito d’occupazione israeliano ha sparato proiettili ricoperti di gomma e gas lacrimogeni contro i palestinesi che realizzavano una protesta settimanale simile a Beit Dajan, ad est di Nablus, ferendone molti.

Negli ultimi mesi, i palestinesi hanno realizzato diverse manifestazioni settimanali nei due villaggi e in molte altre aree della Cisgiordania occupata, contro il continuo furto di terra palestinese da parte di Israele a beneficio della costruzione e dell’espansione delle colonie israeliane.

tag: , , , , , ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"