IOF invadono Qalandiya e aggrediscono residenti con gas lacrimogeni

Gerusalemme occupata – PIC. Lunedì mattina sono scoppiati scontri violenti quando le forze d’occupazione israeliane (IOF) hanno fatto irruzione nel campo profughi di Qalandiya, a nord della Gerusalemme occupata, e hanno attaccato i residenti palestinesi con gas lacrimogeni e granate stordenti.

Fonti locali hanno riferito che un gran numero di soldati delle IOF hanno attaccato il campo profughi di Qalandiya nelle prime ore del mattino e hanno fatto uso pesante di gas lacrimogeni e granate stordenti contro le case palestinesi.

Nel frattempo, le IOF hanno chiuso il check-point tra l’area meridionale della Cisgiordania e la cittadina di al-Ezariya, ad est di Gerusalemme, ostacolando il movimento dei cittadini palestinesi.

Il check-point, costruito su un terreno palestinese sequestrato dal villaggio di as-Sawahira ash-Sharqiya, era l’unica via per i veicoli palestinesi che passano tra Ramallah, Gerusalemme, Betlemme e al-Khalil/Hebron da quando il Muro dell’Apartheid è stato costruito.

tag: , , ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"