ISESCO condanna piano israeliano per distruggere sito archeologico vicino a Gerusalemme

Gerusalemme-IMEMC. L’Organizzazione islamica educativa, scientifica e culturale (ISESCO) ha condannato il piano delle autorità d’occupazione israeliane per distruggere un sito archeologico di 1.200 anni in una città araba, a nord della Gerusalemme occupata, per la costruzione di un centro logistico per la colonia “Modi’in”.

Secondo Al-Ray, l’ISESCO ha affermato che questo schema criminale è una distruzione del patrimonio culturale palestinese, un’aggressione verso la sua memoria storica ed una mancanza di rispetto per le convenzioni e le dichiarazioni internazionali per il patrimonio culturale.

L’ISESCO ha invitato le organizzazioni internazionali, in particolare l’UNESCO, ad intervenire per fermare questo atto criminale e per proteggere il patrimonio palestinese dalla distruzione da parte delle autorità israeliane.

Vale la pena ricordare che il sito è stato portato alla luce da archeologi israeliani e si è rivelato un’antica e prospera città islamica.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"