Israele approva piano per costruire 2.270 case per i coloni in Cisgiordania

Cisgiordania-PIC. Il ministro della guerra israeliano, Avigdor Lieberman, ha approvato un piano per costruire 2.270 case per i coloni israeliani nella Cisgiordania occupata.

Il Canale TV 10 di Israele ha citato un alto funzionario del governo israeliano, secondo il quale 900 delle nuove unità abitative annunciate sono state pianificate per l’avamposto di Ariel, costruito su terra palestinese a Salfit.

Si prevede che la Commissione di Alta pianificazione israeliana dia il via libera alla costruzione di 225 unità di insediamento e approvi definitivamente gli appalti per costruire, prossimamente, 1.145 altre unità negli insediamenti in Cisgiordania.

Secondo il sito di notizie Arabs 48, delle nuove 225 unità di insediamento, 44 sono programmate per Maaleh Adumim, 30 per Susia e nove per Ariel. Altre decine saranno aggiunte agli insediamenti esistenti in tutti i Territori occupati.

Per quanto riguarda il progetto di 1.145 unità abitative, 27 saranno costruite a Ma’on, 381 a Kfar Adumim, 11 a Eliezer, 16 a B’tsad, 120 a Karmi Tzur, 66 a Efrat, 72 a Tzofim, 212 a Oranit, e 196 a Givat Ze’ev.

423 avamposti coloniali sono stati costruiti dall’occupazione israeliana in Cisgiordania e a Gerusalemme, fagocitando il 46% della terra palestinese. Quasi 700.000 coloni israeliani risiedono in colonie nei Territori palestinesi occupati.

tag: , ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"