Israele autorizza la costruzione di 300 nuove unità coloniali a Ramallah

Cisgiordania-PIC e Quds Press. Le autorità d’occupazione israeliane hanno dato il via libera alla costruzione di 300 nuove unità abitative nella colonia illegale di Beit El a Ramallah. Ne ha dato l’annuncio il Canale 7 israeliano.

Shai Alon, capo del consiglio della colonia di Bei El, ha manifestato la speranza che queste 300 unità siano solo l’inizio della costruzione di altre case. “Nello stesso modo in cui edificano a Rishon Letzion, Kfar Saba e Ra’anana, così noi dovremmo costruire a Beit El, Ofra e Efrat”, ha affermato.

Il ministro israeliano per le Abitazioni, Yoav Galant, ha affermato si tratta di un passo storico che rafforza il sionismo e ha promesso di intensificare le attività coloniali nei Territori palestinesi occupati a Gerusalemme e in Cisgiordania.

In risposta all’approvazione di questo martedì, Peace Now ha affermato che il governo israeliano ha tolto ogni ostacolo all’approvazione di piani coloniali nella Cisgiordania occupata.

Lunedì, le autorità d’occupazione hanno approvato la costruzione di 31 unità nella provincia di Hebron (al-Khalil).

Khalil Tufakji, della Società per gli Studi Arabi, ha lanciato l’allarme sulle intenzioni israeliane di portare, entro il 2020, a un milione il numero di coloni israeliani nelle terre palestinesi della Cisgiordania occupata.

tag: , ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"