Israele condanna alla detenzione amministrativa prigioniero politico del FPLP

PIC, Wafa, Imemc. Un tribunale militare israeliano ha emesso una sentenza che impone la detenzione amministrativa per altri sei mesi al prigioniero politico Hussam Al-Razah, di 62 anni, di Nablus, leader del Fronte Popolare.

L’Ufficio informazioni sui prigionieri ha dichiarato che Al-Razah è tenuto in detenzione amministrativa, senza processo né accusa, dal 30 agosto, nonostante il suo prolungato sciopero della fame, per protestare contro il suo arresto.

Al-Razah ha dichiarato lo sciopero un giorno dopo essere stato nuovamente arrestato dalle forze speciali israeliane mentre si recava a Ramallah.

Al-Razah soffre di diverse malattie e le sue condizioni di salute richiedono una supervisione medica specializzata.

Il prigioniero Al-Razah è il padre del detenuto amministrativo, Badr, ed è stato arrestato molte volte per un totale di 18 anni nelle carceri di occupazione israeliana.

Questo è il secondo arresto in due anni contro Al-Razah, poiché le forze di occupazione lo avevano arrestato il 17/04/2018, emettendo un ordine di detenzione amministrativa contro di lui e due rinnovi consecutivi.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"