Israele consente agli Stati Uniti di dispiegare il sistema Iron Dome nel Golfo

MEMO. Israele ha consentito agli Stati Uniti di installare il proprio sistema di difesa missilistica Iron Dome nella regione del Golfo, ha riferito domenica il quotidiano Haaretz.

“Si prevede che gli Stati Uniti inizieranno presto a dispiegare sistemi di intercettatori missilistici Iron Dome, uno dei gioielli dell’industria manifatturiera di armi israeliane, nelle sue basi negli Stati del Golfo”, riferisce Haaretz citando un funzionario israeliano.

Il quotidiano afferma che Washington ha ottenuto l’approvazione israeliana “per iniziare a dispiegare i sistemi di difesa missilistica su basi militari americane in un certo numero di paesi, inclusi Medio Oriente, Europa ed Estremo Oriente”.

Tuttavia, non ha nominato lo stato del Golfo che ospiterà il sistema di difesa israeliano.

La realizzazione arriva dopo che lo scorso autunno Israele ha firmato i controversi accordi, mediati dagli Stati Uniti, per stabilire relazioni diplomatiche con gli Emirati Arabi Uniti (EAU) e il Bahrein.

Tre settimane fa, Israele ha consegnato una seconda batteria Iron Dome agli Stati Uniti in base a un accordo del 2019 tra i due paesi.

Traduzione per InfoPal di Silvia Scandolari

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"