Israele costruirà 2000 nuove unità abitative coloniali in Cisgiordania e Gerusalemme

Quds Press, PIC. Mercoledì, le autorità di occupazione israeliane hanno approvato la costruzione di 1500 nuove unità di insediamento coloniale in Cisgiordania.

Il “Consiglio superiore di pianificazione” di Israele ha approvato la costruzione di 1.000 nuove unità abitative negli insediamenti di Tana, Omrim, Carmel, Ali Zahav, Tzofim, Talmon, Neve Daniel e Kiryat Araba.

Le restanti 1000 saranno costruite in tutta la Cisgiordania occupata.

Mercoledì, il movimento Peace Now ha rivelato che il ministro della guerra israeliano Avigdor Lieberman la scorsa settimana ha annunciato la sua intenzione di presentare piani per 2.500 unità di insediamento in Cisgiordania.

Circa 600.000 israeliani vivono attualmente in oltre 100 insediamenti per soli ebrei costruiti in tutta la Cisgiordania e Gerusalemme da quando Israele ha occupato i Territori palestinesi nel 1967.

Il diritto internazionale considera la Cisgiordania e Gerusalemme come “Territori occupati” e illegali tutte le attività di costruzione di insediamenti ebraici.

tag: , , ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"