Israele ha arrestato 3000 palestinesi nella prima metà del 2018

Ramallah-PIC e Quds Press. Le forze d’occupazione israeliane (IOF) hanno arrestato più di 3 mila palestinesi durante la prima metà del 2018, secondo quanto rivelato da fonti per i diritti umani.

Il centro palestinese per gli affari dei prigionieri ha affermato che tra gli arresti segnalati vi sono 497 bambini e 84 donne.

Anche 180 abitanti di Gaza sono stati arrestati durante lo stesso periodo, dei quali decine erano pescatori.

Quattro prigionieri sono deceduti nelle carceri israeliane dall’inizio dell’anno, portando a 216 il numero di morti tra i detenuti palestinesi.

Le fonti hanno sottolineato che dall’inizio dell’anno sono stati emessi 505 ordini di detenzione amministrativa contro palestinesi, di cui 199 nuovi ed il resto sono stati rinnovati.

Prigionieri politici. Circa 6500 palestinesi sono attualmente detenuti nelle carceri israeliane con l’accusa di resistenza all’occupazione. Di questi, 54 sono donne, delle quali sei minorenni, 350 sono bambini e 430 sono detenuti amministrativi, oltre a 1800 prigionieri malati.

tag: ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"