Israele, il Coronavirus e la colonizzazione di al-Aqsa

Di Mohammad Hannoun-API. Impongono la chiusura della moschea di al-Aqsa ai fedeli musulmani per la paura del coronavirus per poi lasciare accesso libero ai coloni ortodossi di praticare in libertà e indisturbati le loro preghiere.
I fedeli musulmani vengono arrestati e schedati i loro documenti quando accedono alla santa moschea, con la scusa dell’emergenza coronavirus.
I musulmani sono pericolosi invece i coloni ortodossi non lo sono:
discriminazione e razzismo israeliano per la completa chiusura della moschea ai fedeli musulmani, per poi dichiarare la peggiore
occupazione totale e
trasformazione in tempio di Salomone.
Moschea era e moschea rimarrà.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"