Israele impone una chiusura di 3 giorni per Cisgiordania e Gaza

Ramallah-PIC. Le autorità di occupazione israeliana hanno annunciato domenica la totale chiusura di Cisgiordania e Striscia di Gaza per tre giorni per osservare il cosiddetto “giorno dell’indipendenza israeliana”.

In un comunicato, l’esercito israeliano ha dichiarato che i valichi di frontiera con Gaza saranno chiusi dalla mezzanotte di lunedì 16 aprile fino a giovedì 19 aprile.

Non sarà permesso entrare  in Cisgiordania e a Gaza durante il periodo di chiusura, che interesserà anche migliaia di titolari di permessi per lavorare nella Palestina occupata del 1948 (Israele).

Il “giorno dell’indipendenza israeliana” non è motivo di celebrazione per i Palestinesi, ma il giorno di commemorazione della “catastrofe” nazionale o Nakba, che si celebra ogni anno il 15 maggio, quando nel 1948 migliaia di Palestinesi furono costretti dalle forze sioniste a lasciare le loro città, villaggi e case.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"