Israele legalizzerà colonie in Cisgiordania prima di uscita di Trump dalla Casa Bianca

Gerusalemme occupata – PIC. Il ministro israeliano per gli Affari delle colonie, Tzachi Hanegbi, ha promesso di legalizzare decine di colonie nella Cisgiordania occupata prima che il presidente degli Stati Uniti Donald Trump lasci la Casa Bianca, a gennaio.

Rivolgendosi giovedì sera alla Knesset, Hanegbi ha affermato di aver ricevuto l’approvazione del premier Benjamin Netanyahu per discutere la questione con il ministro degli Affari civili e sociali.

“Sono lieto di annunciare per la prima volta che abbiamo concordato che insieme formuleremo una bozza di risoluzione per il governo per promuovere tutte le mosse legali a nostra disposizione al fine di legalizzare le colonie nella Cisgiordania”, ha affermato Hanegbi.

Hanegbi ha affermato che la proposta avanzerà mentre Trump è ancora in carica.

In risposta all’annuncio di Hanegbi, il leader di Yamina e membro del parlamento israeliano, Naftali Bennett, ha affermato che questo sarà un risultato storico, ma ha sottolineato che “l’unico test sarà nell’implementazione”.

Il consiglio ebraico dei sindaci delle colonie ha affermato che l’annuncio è “una notizia entusiasmante per chiunque abbia a cuore la questione delle colonie israeliane in [Cisgiordania] e nella Valle del Giordano”.

Traduzione per InfoPal di F.H.L.

tag: , , , ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"