Israele mette in dubbio radici palestinesi di Gesù

Tel Aviv – MEMO. L’account Twitter ufficiale di Israele ha messo in dubbio le radici palestinesi di Gesù, affermando che era ebreo e non legato ad una nazionalità (Gesù era Esseno, nato nella Palestina occupata dai Romani, secondo quanto rivelato dai rotoli di Nag Hammadi, ndr).

Il commento è arrivato in risposta ad un post di un racconto satirico, che è gestito dal pluri-premiato scrittore comico David Javerbaum, che ha messo in discussione una comune rappresentazione euro-centrica comune di Gesù, con la pelle chiara accompagnata da una didascalia che afferma: “Il privilegio diventa chiaro quando si cerca di far sembrare un palestinese dell’epoca romana così”. Il riferimento arriva nel crescente dibattito che circonda il “privilegio bianco”, a seguito dell’ultimo omicidio razzista di un afroamericano da parte della polizia negli Stati Uniti, che ha portato a proteste e rivolte senza precedenti in tutto il paese.

Tuttavia, Israele – che in ebraico significa “uno che lotta con Dio”, ha risposto simulando un dialogo: “Dio: Gesù era un palestinese. Gesù: Ehi papà, ricordi quando hai tenuto quel discorso sui valori ebraici nel mio Bar Mitzvah?”

Secondo il New Arab, in un tweet ora cancellato “Dio” ha risposto con:

TheTweetOfGod: Gesù in realtà non era di pelle chiara.

Account Twitter di Israele: Hey TheTweetOfGod, sono l’account Twitter ufficiale dello Stato di Israele e ho intenzione di risponderti ufficialmente, affinché il mondo veda e anche i palestinesi fanno schifo (sic)

Account Twitter di Israele: “E l’ottavo giorno Dio creò Google traduttore”.

Un altro utente ha criticato il fatto che Gesù viene definito come”il Figlio di Dio” dal racconto twitter israeliano, chiedendogli quando ciò è stato accettato, dato che l’ebraismo tradizionale non accetta Gesù come messia, sebbene sia accettato come tale dai cristiani e visto un profeta dai musulmani.

L’aspetto fisico di Gesù è stato discusso nel corso degli anni, con l’ultimo libro del Nuovo Testamento, le rivelazioni che suggeriscono che Gesù aveva la pelle abbronzata ed i capelli ricci, non troppo insoliti per le persone del Medio Oriente.

Anche la città natale di Gesù è fortemente contestata, con argomentazioni che affermano che  proveniva dalla Palestina, provincia romana del I secolo, sebbene sia nato a Betlemme e cresciuto a Nazaret, in Galilea.

Traduzione per InfoPal di F.H.L.

 

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"