Israele ordina a famiglie gerosolimitane di demolire le proprie case

PIC. Il Wadi Hilweh Information Center ha dichiarato che l’IOA (autorita’ di occupazione israeliana) ha ordinato alle famiglie Al-Qaq e Abu Sbeih di demolire le loro tre case a Silwan per “costruzione senza licenza”.

L’attivista Khaled Abu Tayeh ha affermato che le famiglie hanno iniziato a evacuare le loro case mentre intendono effettuare da sole la demolizione per evitare di pagare pesanti multe al comune israeliano di Gerusalemme.
Abu Tayeh ha confermato che tutti i tentativi legali compiuti dalle famiglie per congelare gli ordini di demolizione sono falliti.
Migliaia di palestinesi a Gerusalemme vivono sotto la costante minaccia della demolizione delle loro case in base ad accuse inventate.

Sulla base delle statistiche ufficiali palestinesi, oltre 1.900 case palestinesi sono state demolite a Gerusalemme da quando la città è stata occupata, nel 1967.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"