Israele rimanda demolizione di Khan al-Ahmar

Cisgiordania occupata, MEMO – Israele ha rinviato la demolizione del villaggio beduino di Khan al-Ahmar per cinque giorni, ha riferito Safa questo mercoledì.

Il capo del Wall and Settlement Resistance Committee dell’OLP, Waleed Assaf, ha dichiarato: “Questa è la politica israeliana attesa”, riferendosi ai ripetuti rinvii che terminano con la demolizione.

Assaf ha sottolineato l’importanza di continuare le proteste palestinesi contro la demolizione.

L’agenzia stampa Ma’an ha affermato che durante l’udienza, i giudici hanno discusso e si sono incentrati sulla decisione originale della corte, emessa a maggio, di demolire il villaggio e spostare i suoi residenti.

La decisione di demolire il villaggio palestinese è stata posticipata il mese scorso da un ordine di un  tribunale dopo che era stato presentato un appello contro di essa.

Ma’an ha riferito che due giudici su tre hanno affermato che la demolizione programmata non potrà essere evitata e ha chiesto ad entrambe le parti di prendere in considerazione l’idea di giungere ad un compromesso in merito a dove i residenti di Khan al-Ahmar saranno trasferiti.

In risposta, Israele ha fatto un’offerta per ricollocare i palestinesi in un’area ad est della colonia di Mitzpe, a Gerico, a condizione che i residenti accettino di trasferirsi pacificamente entro una settimana.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"