Israele trattiene salma di prigioniero palestinese morto di cancro in carcere

Tel Aviv – Palestine Chronicle e Wafa. Le autorità d’occupazione israeliane hanno deciso di trattenere la salma di un prigioniero palestinese morto in carcere la scorsa settimana, secondo quanto affermato dalla Commissione per gli affari dei prigionieri ed ex-prigionieri palestinesi.

Kamal Abu Wa’ar, 46 anni, di Qabatiya, nel nord della Cisgiordania, è morto martedì, spingendo l’organizzazione per i diritti palestinesi ad accusare le autorità israeliane di trascurare la salute dei prigionieri e di non fornire loro le cure mediche adeguate.

Il portavoce della commissione, Hasan Abed Rabbo, ha dichiarato che le autorità israeliane hanno rifiutato la richiesta del suo team legale per consegnare il corpo di Abu Waar alla sua famiglia per una corretta sepoltura e, quindi, lo stanno ancora trattenendo.

Abed Rabbo ha affermato che Abu Waar è l’ottavo prigioniero palestinese morto mentre era in prigione e di cui Israele sta ancora trattenendo il cadavere.

Ha chiesto alla Croce Rossa e ad altre organizzazioni umanitarie internazionali di intervenire e far sì che Israele rilasci i corpi dei prigionieri palestinesi morti, affinché vengano seppelliti dalle loro famiglie.

Israele detiene i corpi dei palestinesi per usarli come merce di scambio in futuri colloqui con le organizzazioni palestinesi.

tag: , ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"