Istituto Mandela per i Diritti umani: casi di avvelenamento alimentare tra i minori incarcerati in Israele.

Ramallah – Infopal. Oltre a detenere, e in pessime condizioni, ragazzini palestinesi nelle proprie prigioni, Israele, nota come "l’unica democrazia del Medio Oriente", accetta che venga servito cibo avariato, avvelenato, nel rancio giornaliero.

E’ la denuncia lanciata dall’"Istituto Mandela per i diritti umani e dei prigionieri politici" che, in un rapporto, ha riferito che 10 minori palestinesi rinchiusi nella prigione israeliana di Telmond sono stati colpiti da avvelenamento alimentare dopo che sono state servite loro delle sardine.

Nella relazione diffusa a seguito della visita nella prigione, l’Istituto ha affermato che tra i minori imprigionati nella sezione 14 i casi di avvelenamento sono frequenti, e ha aggiunto che l’amministrazione carceraria ne ha trasferiti 15 in ambulatori interni, 10 dei quali erano affetti da intossicazione alimentare.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"