Jihad islamico: il mondo arabo sull’orlo di una nuova Sykes-Picot

syke-picotGerusalemme – Ma’an. I negoziati con Israele porteranno la questione della Palestina al tavolo delle trattative, ha affermato martedì Ramadan Shallah, leader del Jihad islamico, mettendo in guardia su una divisione nella regione.

“Penso che la leadership palestinese sia consapevole di questo e mi auguro che non cada nella trappola, tanto più che il mondo arabo è sull’orlo di un nuovo e più pericoloso accordo Sykes-Picot”, ha detto Shallah, riferendosi al patto anglo-francese che nel 1916 divise l’impero ottomano nel Medio Oriente in sfere di influenza europea.

“I nostri nemici stanno cercando di dividere la terra già divisa e scambiano il conflitto con il sionismo come religioso e settario,”ha detto Shallah durante un discorso pubblico.

Il leader del Jihad ha affermato che l’accordo Sykes-Picot, la dichiarazione Balfour, la Nakba del 1948 e la Naksa del 1967 sono stati i principali eventi storici che contribuiscono alla condizione dei Palestinesi, e della regione in generale.

“Dobbiamo ammettere che la situazione della nostra nazione oggi è la peggiore di  tutte le fasi della nostra storia”, ha detto Shallah, accusando la divisione e il settarismo nella regione.

La resistenza nazionale è fondamentale per mantenere viva la questione della Palestina, e i Palestinesi non devono prendere parte a conflitti interni.

Le osservazioni del leader islamico sono giunte in occasione dell’incontro tra funzionari israeliani e palestinesi, per il secondo giorno di colloqui diretti, martedì.

Il Segretario di Stato americano John Kerry ha ospitato un secondo incontro tra il capo negoziatore israeliano Tzipi Livni e il suo omologo palestinese Saeb Erekat dopo la condivisione di un Iftar, la cena al termine della giornata di digiuno.

“E’ stato un incontro costruttivo e produttivo tra le parti. Sono impegnati in buona fede e con serietà di intenti”, ha dichiarato, in una nota, un alto funzionario del Dipartimento di Stato, dopo una cena di circa 90 minuti.

Traduzione per InfoPal a cura di Edy Meroli

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"