Khalida Jarrar invia una lettera dalla prigione alle donne palestinesi

MEMO. La parlamentare palestinese, prigioniera politica, Khalida Jarrar, ha inviato una lettera alle donne palestinesi in occasione della Giornata internazionale della Donna.

Jarrar, membro di spicco del Fronte popolare per la liberazione della Palestina (FPLP) sta ora scontando una pena detentiva di due anni, ma questo non le ha impedito di inviare un messaggio alle donne palestinesi, combattenti per la libertà, congratulandosi con loro per la loro giornata, lodandole, e salutando i loro sacrifici.

“Mie compagne e sorelle in Palestina, nei Paesi arabi e in tutto il mondo”, ha scritto Jarrar, “dalla mia prigione, vi mando i miei più calorosi saluti perché sono orgogliosa di voi e della vostra lotta contro tutte le forme di ingiustizia, persecuzione e oppressione”.

La Giornata internazionale della donna, ha aggiunto, è un simbolo contro l’oppressione, contro la discriminazione sessuale e lo sfruttamento che devono affrontare tutte le persone per mano dei “regimi autocratici” nel mondo. “Ciò è rappresentato dall’oppressione dei sionisti e dalla loro occupazione della nostra patria, la Palestina”.

La condizione delle donne in Palestina e nel mondo arabo non ha ancora raggiunto il minimo accettabile di equità, giustizia e uguaglianza, ha aggiunto Jarrar. “Il nostro Paese si avvia verso le elezioni per le quali ci siamo sempre battuti come strumento democratico per attivare l’Organizzazione per la liberazione della Palestina e rinnovare le nostre istituzioni legislative per diventare strumenti che affrontano gli accordi di Oslo e non che li servono”.

Ha aggiunto di sperare che le donne palestinesi esercitino i loro diritti per ottenere un’equa rappresentanza nei Consiglio legislativo e nazionale.

(Foto: Ahmad Gharabli/Getty Images).

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"