Kushner: Accordo raggiunto nella disputa del Golfo con il Qatar

MEMO. L’Arabia Saudita sta riaprendo i suoi confini aerei, terrestri e marittimi con il Qatar dopo 3 anni di embargo.

È stato fatto un passo avanti nella spaccatura di tre anni del Qatar con l’Arabia Saudita e altri tre Paesi arabi, e un accordo sarà firmato domani in Arabia Saudita, ha riferito un alto funzionario dell’amministrazione Trump.

“Abbiamo avuto una svolta nella spaccatura del Consiglio di Cooperazione del Golfo”, ha detto il funzionario, che, a condizione di anonimato, ha parlato con Reuters.

Lo sviluppo è l’ultimo di una serie di accordi in Medio Oriente cercati da Washington – gli altri includono Israele e Stati arabi – volti a costruire un fronte unito contro l’Iran. Tutti i paesi coinvolti negli accordi sono alleati degli Stati Uniti.

Il consigliere senior della Casa Bianca, Jared Kushner, assegnato dal presidente degli Stati Uniti Donald Trump a lavorare su tale disputa, ha aiutato a negoziare l’accordo ed è rimasto al telefono fino alle prime ore di lunedì mattina. Quando, a dicembre, il ministro degli Esteri dell’Arabia Saudita ha riferito che una soluzione alla controversia sembrava a portata di mano, il ministro degli Esteri iraniano, Mohammad Javad Zarif, in un post su Twitter ha affermato di sperare che la riconciliazione del Golfo “contribuisca alla stabilità e allo sviluppo politico ed economico di tutti i popoli della nostra regione”.

L’Arabia Saudita, gli Emirati Arabi Uniti, il Bahrein e l’Egitto hanno imposto un embargo diplomatico, commerciale e di viaggio al Qatar da metà del 2017, accusandolo di sostenere il terrorismo. Il Qatar lo nega e afferma che l’embargo mira invece a minare la sua sovranità.

Kushner, raggiunto da Avi Berkowitz, inviato per il Medio Oriente, e Brian Hook, consigliere speciale del Dipartimento di Stato, stavano volando verso la città dell’Arabia Saudita di al-Ula per partecipare alla cerimonia, ha detto il funzionario.

I leader arabi del Golfo hanno in programma di riunirsi in Arabia Saudita martedì, per un vertice annuale che dovrebbe annunciare un accordo con lo scopo di porre fine alla spaccatura.

Secondo l’emergente accordo, i quattro paesi porranno fine al blocco del Qatar e, in cambio, il Qatar non intraprenderà azioni legali relative al blocco, ha detto il funzionario.

“Alla firma del 5, la leadership del Consiglio di Cooperazione del Golfo e l’Egitto si uniranno per firmare un accordo che metterà fine al blocco e alle cause legali del Qatar”, ha detto il funzionario.

Se l’accordo regge, la disputa del Golfo si aggiungerà a una serie di vittorie diplomatiche ottenute dal team Kushner, una lista che include accordi di normalizzazione dello scorso anno tra Israele ed Emirati Arabi Uniti, Bahrein, Sudan e Marocco.

Kushner, che è anche il genero di Trump, ha lavorato ad altri accordi di normalizzazione tra Israele e altri paesi del mondo arabo, ma potrebbe non avere tempo, con il presidente Joe Biden che assumerà la presidenza il 20 gennaio.

“È solo un’enorme svolta”, ha detto il funzionario.

Traduzione per InfoPal di Silvia Scandolari

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"