La denuncia: le violazioni dell’ANP contro i giornalisti si sono intensificate

776746162Londra-PIC. L’Associazione araba per i Diritti umani nel Regno Unito (AOHR UK) ha reso noto mercoledì scorso che le forze di sicurezza dell’Autorità Palestinese hanno intensificato le violazioni contro la libertà di espressione.

L’associazione con sede a Londra ha affermato che le forze di sicurezza dell’Autorità Palestinese il 13 di ottobre hanno arrestato il giornalista Nidal Natsheh, 29 anni, dalla sua abitazione di Hebron, senza nessun mandato.

Fonti della famiglia hanno dichiarato all’AOHR che le Forze di Sicurezza preventive dell’Autorità Palestinese hanno assaltato brutalmente la loro abitazione il 13 di ottobre alla ricerca di Nidal, che non si trovava in casa in quel momento.

“Ci hanno obbligato a chiamarlo per consegnarlo a loro”, ha detto la famiglia.

I familiari hanno inoltre sottolineato che il PC portatile di Nidal è stato confiscato durante il raid.

Dopo tre giorni dall’arresto, il tribunale dell’Autorità Palestinese ha prorogato il fermo di Nidal per altre 48 ore per aver criticato la politica del governo.

Il suo arresto è stato nuovamente prorogato lo scorso martedì per altri quattro giorni.

AOHR UK ha dichiarato che i giornalisti palestinesi sono stati il bersaglio abituale delle forze di sicurezza dell’Autorità Palestinese, sottolineando che altri due giornalisti sono stati convocati per alcuni interrogatori il 17 e il 18 ottobre.

Il gruppo per i diritti umani ha chiesto al governo dell’Autorità Palestinese di porre fine alle violazioni delle forze di sicurezza contro i giornalisti palestinesi.

L’associazione ha inoltre chiesto il rilascio di tutti i giornalisti che sono attualmente in carcere.

Traduzione di Aisha Tiziana Bravi

tag:

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"