La Lega Araba denuncia “l’omicidio premeditato” da parte di Israele di un detenuto palestinese

Il Cairo – PIC. La Lega Araba ha condannato la negligenza medica premeditata da parte di Israele contro i prigionieri palestinesi nelle carceri israeliane.

Il dottor Sa’id d Abu Ali, assistente segretario generale della Lega Araba per i Territori palestinesi e arabi occupati, ha criticato l’occupazione israeliana ritenendola responsabile della morte del prigioniero Faris Baroud, e definendo il fatto “un nuovo crimine contro i detenuti palestinesi”.

Abu Ali ha affermato che tale crimine fa parte di una politica premeditata di “omicidio lento” perseguito contro i prigionieri palestinesi nelle carceri israeliane.

Inoltre ha esortato le istituzioni di difesa dei diritti umani a prendere tutte le misure necessarie per fornire ai detenuti protezione legale e fisica e a fare pressione sulle autorità di occupazione israeliana affinché rispettino la Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo.

Il detenuto 51enne Faris Baroud è stato dichiarato morto mercoledì nella prigione israeliana di Ramon dopo il peggioramento delle sue condizioni di salute.

Traduzione per InfoPal di Chiara Parisi

tag: , ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"