La nave greco-svedese afferma di essere in acque internazionale in rotta verso Gaza

InfoPal. Venerdì 8 luglio, ore 11,20. Abbiamo appena parlato al telefono con Dror Feiler che si trova a bordo della nave greco-svedese “Juliano”, che ci ha riferito che si trova in viaggio in acque internazionali. 

Dror ci ha confermato che sono in rotta verso Gaza, muovendosi lentamente in attesa dell'arrivo delle barche canadese e francese. 

L'attivista svedese ci ha spiegato che, pazientemente, sono stati risolti tutti i problemi burocratici, addotti come giustificazione dalle autorità greche per fermare la nave.

La nave “Juliano” era stata oggetto di sabotaggio e, dopo estenuanti trattative, aveva ottenuto il permesso di salpare dalla Grecia. Poi, anche il primo tentativo di partire per raggiungere la Striscia di Gaza era stato bloccato, sempre dalle autorità greche. Mercoledì pomeriggio, Dror, a bordo della “Juliano”, ha affermato che la barca è riuscita a lasciare il porto greco.

Tuttavia, sembra che le informazioni non siano veritiere, in quanto alla Juliano, e a tutte le altre navi, è stato fatto divieto di lasciare le acque greche.

Dalla cronologia riportata qui http://www.freedomflotilla.eu/en/path-to-gaza si nota come la barca greco-svedese NON può aver lasciato le acque nazionali della Grecia. Perché, allora, è stato dichiarato il contrario?

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"