La scorsa settimana 405 coloni hanno invaso i cortili di Al-Aqsa

Gerusalemme occupata – Quds Press. Secondo quanto riportato dal portale ebraico Hadshot Har Habayt, la settimana scorsa i cortili della moschea di Al-Aqsa sono stati invasi da 405 estremisti ebrei, che hanno potuto operare sotto la protezione della polizia israeliana.

Il sito d’informazioni ha riferito che a condurre l’assalto dei coloni israeliani è stato l’estremista Yehuda Glick, sottolineando come, nell’occasione, agli invasori siano state fornite indicazioni circa la presunta ubicazione dell’antico tempio ebraico.

Come ormai d’abitudine, i coloni israeliani hanno invaso Al-Aqsa attraverso la “Porta dei Maghrebini”, sottoposta fin dal 1967 al controllo della polizia di occupazione, la quale ha protetto gli invasori fino a quando se ne sono andati, passando dalla “Porta della Catena” e suscitando vibranti proteste da parte dei fedeli musulmani.

Traduzione per InfoPal di Giuliano Stefanoni

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"