La ‘tregua’ secondo Israele: 16 palestinesi uccisi dalle forze israeliane durante il cessate il fuoco siglato con le fazioni della resistenza.

Le truppe israeliane hanno ucciso 16 palestinesi, principalmente nella West Bank, nell’ultimo mese di tregua siglato tra il governo israeliano e le fazioni della resistenza palestinesi.
Un report pubblicato dal quotidiano Quds Press indica che 3 delle vittime sono state uccise nella Striscia di Gaza e 13 nella West Bank. E’ la prima volta, nel 2006, che il numero di morti nella Cisgiordania supera quelli di Gaza.

Inoltre, 8 palestinesi sono stati uccisi in sei operazioni di omicidio mirato – sempre nella West Bank – e due delle vittime erano minorenni.

Abu Mujahid, un portavoce dell’ala armata dei Comitati di Resistenza popolare, ha affermato che il governo israeliano è l’unico ad aver beneficiato del periodo di tregua. 

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"