La tv è morta. Viva la tv, dice la BBC.

Le nuove potenzialità della tv via internet.

http://www.pinobruno.it/?p=239

La tv è morta. Viva la tv, dice la BBC

Giugno 6th, 2008

La Tv convenzionale è morta. Viva la Tv, dice la BBC che annuncia: “tra qualche mese BBC1, l’ammiraglia della rete pubblica britannica, trasmetterà in chiaro in Internet streaming. Per la prima volta dopo quarantaquattro anni, i telespettatori potranno scegliere se vedere i programmi sul televisore o sul monitor.

E il canone? Non servirà per il computer, ma sarà necessario continuare a pagarlo per seguire le trasmissioni sullo schermo tradizionale. Passaggio inevitabile, dopo il clamoroso successo di iPlayer, l’applicazione creata da BBC per vedere i programmi preferiti in differita sul web.

Decine di milioni di utenti hanno scaricato e usato iPlayer. Il boom di accessi ha quasi messo in ginocchio la rete britannica e provocato le proteste degli Internet Provider. Se la BBC continua sulla strada della migrazione verso il web – hanno detto – deve mettere la mano al portafogli e contribuire alle spese per il potenziamento delle infrastrutture di comunicazione.

Ovviamente la tv tradizionale vivrà ancora a lungo. Difficilmente le famiglie rinunceranno al televisore nel salotto di casa ma BBC guarda al futuro, quando l’ampiezza di banda sarà ulteriormente potenziata e gran parte dei programmi andrà in multicasting, cioè su varie piattaforme tecnologiche. A quel punto l’utente potrà ignorare se il segnale arriva dal satellite, dall’etere o dalla rete, e potrà smistare il programma sul monitor del PC o sul televisore.

D’altronde sta crescendo una nuova generazione di telespettatori. Mia figlia, ad esempio, vede le puntate di Report sul suo notebook, in differita, quando ha tempo. Le giovani coppie potrebbero non aver bisogno di comprare la tv.  

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"