L’abuso saudita della Palestina è uno stigma, afferma un giornalista

MEMO. Un noto giornalista ha affermato venerdì 1° dicembre che “l’abuso” da parte dell’Arabia Saudita della causa palestinese è uno “stigma” che danneggia gli stessi sauditi, ha riferito l’agenzia di stampa Shehab. Jamal Khashoggi ha criticato i membri dell’élite saudita che hanno attaccato la causa ed il popolo palestinese.
 
Lo scrittore è un cittadino saudita che ora vive in esilio. Ha descritto il suo Paese come uno che sta facendo intenzionalmente del male a se stesso attaccando i palestinesi. “È la peggiore delle campagne per il Regno”, ha spiegato.
 
Un gran numero di scrittori, poeti, giornalisti e studiosi sauditi hanno attaccato la Palestina e la causa palestinese nel tentativo, secondo i commentatori, di aprire la strada alla normalizzazione saudita delle relazioni con Israele. Tali sauditi affermano che “Riyadh è più importante di Gerusalemme”.
Traduzione di F.H.L.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"