L’accusa del Fronte islamo-cristiano: Israele priva 9 mila studenti del diritto all’istruzione.

Gerusalemme – Sama News. Il Fronte islamo-cristiano palestinese a Gerusalemme oggi ha accusato Israele di privare, nel corrente anno scolastico, più di 9 mila studenti palestinesi che vivono in città del diritto all’istruzione. Tale situazione è provocata dall’impossibilità per le scuole arabe di assorbirli tutti.
In un comunicato stampa, il Segretario generale del Fronte ha affermato che il governo israeliano "sta cercando di schiacciare il settore istruzione per colpire la presenza araba nella città santa e di far crescere generazioni di giovani deprivati di conoscenze scientifiche e sapere. Cosa che facilita la giudaizzazione di Gerusalemme".
Il Fronte ha aggiunto che il settore istruzione della città ha assistito a un netto calo nel numero di scuole e a una grande riduzione delle aule. Quelle esistenti sono sovraffollate e mancano dei requisiti sanitari di base.
"Israele – accusa il Fronte – è il maggior responsabile di questa grave situazione" e ha evidenziato la necessità di creare un piano di emergenza per salvare dal disastro l’Istruzione palestinese a Gerusalemme e per tutelare il diritto alla scuola.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"