L’Anp ha sequestrato 26 membri di Hamas. Vietate in Cisgiordania le celebrazioni per il 20° anniversario del movimento di resistenza islamica.

Gaza – Infopal

Questa mattina, Hamas ha reso noto che le forze di sicurezza dell’Autorità nazionale palestinese hanno arrestato 26 suoi membri in Cisgiordania.

Secondo quanto riferisce il movimento islamico, gli arresti avevano l’obiettivo di impedire le celebrazioni del 20° anniversario della nascita di Hamas, avvenuta il 14 dicembre del 1987.

L’Anp ha sequestrato sheikh Khalid Ar-Ra’i e Nabil ‘Isawi, leader di Hamas a Jerico.

Qalqiliya, le forze di sicurezza del governo, non eletto, di Ramallah, hanno assaltato la moschea e rapito 5 cittadini, tra cui un bambino di 12 anni.

Altri 6 sono stati arrestati durante incursioni nelle abitazioni e per le strade.

Altri ancora, sono stati sequestrati nella cittadina di Azzoun.

A Nablus, sono stati sequestrate due persone.

A Jenin, è stato sequestrato un altro cittadino e a Tulkarem un altro ancora. 

L’Anp di Abbas e Fayyad ha vietato le celebrazioni per il 20° anniversario della formazione di Hamas.

Da parte sua, il movimento di resistenza islamica ha condannato tale divieto, emanato dal presidente Mahmud Abbas e dal suo governo, non eletto, di Ramallah, e ha invitato il governo di Haniyah nella Striscia di Gaza a "non permettere a Fatah di festeggiare il suo anniversario a Gaza". Anniversario che ricorrerà a gennaio.

Durante una conferenza stampa svoltasi ieri, Sami Abu Zuhri, uno dei dirigenti di Hamas, ha dichiarato: "Se Fatah è interessata a organizzare i propri festeggiamenti a Gaza, allora dovrà premere sulla sua dirigenza affinché rispetti il diritto di Hamas a svolgere le proprie attività in Cisgiordania".

Per celebrare il 20° compleanno di  Hamas, a Gaza ieri è stato allestito un festival nella piazza al-Khatiba.

Abu Zuhri ha anche condannato la persecuzione attuata dall’Anp di Ramallah contro Hamas e la sua "guerra" giornaliera contro simpatizzanti e aderenti e contro i simboli del partito islamico in Cisgiordania.

E ha aggiunto che gli arresti "fanno parte del progetto per sradicare Hamas e mettere in pratica le direttive dell’America e di (Israele), in collaborazione con le forze di sicurezza dell’occupazione".

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"