L’arrivo della Freedom Flotilla verrà ampiamente documentato

Bruxelles – Safa. È pronta “8.000”, una delle navi della Flottiglia della Libertà della European Campaign to End the Siege on Gaza.

Giovedì scorso, Ramy 'Abdo ha dichiarato alla stampa che, in seguito a minacce ed intimidazioni pervenute da parte israeliana contro la Campagna, è stato deciso di apportare  alcuni cambiamenti.

Dopo aver tenuto una riunione interna, è stato optato per il trasferimento di alcuni dei partecipanti sulla nave destinata ai media e alla stampa in generale: una presenza decisiva per la copertura di tutta la Campagna, ancora più utile di fronte ai possibili ostacoli che Israele potrà mettere in atto.

Tra i media europei: Euro News Europa,  Infopal – Agenzia stampa dall'Italia, una divisione della televisione bulgara e di quella ceca, altre emittenti televisive e parte dello staff del Centro per l'Informazione ceco, Danis. Al-Jazeera English, numerosi tra giornalisti e scrittori europei, agenzie di stampa da tutto i mondo, l'Agenzia Reuters, The Economist, BBC, e l'autorità radiofonica britannica.

I numerosi partecipanti rappresentano oltre venti Paesi, e nel comunicato rilasciato alla stampa questa scelta è stata giustificata proprio con la necessità di dover riportare qualsiasi azione Israele decida di intraprendere contro la Campagna.

L'arrivo è previsto per la fine di maggio con circa 5.000 tonnellate tra merci, cemento, prefabbricati, altri materiali di costruzione, attrezzature mediche e sanitarie e molto altro ancora destinato all'istruzione.

La European Campaign to End the Siege on Gaza ha acquistato un'enorme nave che accompagnerà le altre navi da carico.

Ad essa è stato dato il nome di “8.000” per ricordare i prigionieri palestinesi nelle carceri di Israele.

[articolo del 20 maggio 2010]

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"