L’autorità islamo-cristiana lancia l’allarme sulla colonizzazione israeliana di Gerusalemme

Gerusalemme-PIC. L’autorità islamo-cristiana per la protezione di Gerusalemme e dei siti sacri ha avvertito che Israele sta lavorando per cambiare il carattere e l’identità araba di Gerusalemme, ebraicizzandola.

“La feroce campagna, condotta dalle autorità di occupazione e dai gruppi religiosi estremisti israeliani contro la moschea di al-Aqsa e i fedeli ha chiare indicazioni che riflettono un aumento delle violazioni israeliane e delle misure volte a cambiare il carattere della città araba di Gerusalemme, modificandone la struttura della sua popolazione”, ha dichiarato Hanna Issa, segretario generale dell’Autorità cristiano-islamica.

Issa ha accusato Israele di praticare il colonialismo nei Territori palestinesi occupati, compresa Gerusalemme, che ha uno status religioso speciale per musulmani, cristiani ed ebrei, sottolineando che la legge internazionale proibisce il colonialismo.

Ha evidenziato la necessità di sanzioni internazionali su Israele per impedirgli di persistere nella sua aggressione contro Gerusalemme, i nativi palestinesi e i suoi siti sacri islamici e cristiani.

Traduzione per InfoPal di L.P.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"