L’Autorità israeliana approva 212 nuove unità coloniali nella Gerusalemme occupata

1816834779 (1)Gerusalemme occupata-PIC. Mercoledì le autorità d’occupazione israeliane hanno approvato la costruzione di 212 nuove unità coloniali negli insediamenti illegali di Pisgat Ze’ev e Ramat Shlomo, costruiti nella Gerusalemme occupata.

La radio israeliana ha riferito che l’approvazione di tali unità fa parte di un vasto piano coloniale da attuare durante la nuova amministrazione USA.

A marzo il governo israeliano aveva approvato la costruzione di un nuovo insediamento in Cisgiordania per i coloni sfrattati da Amona, un avamposto demolito dopo che l’Alta Corte di Giustizia aveva stabilito che era stato costruito illegalmente su terre palestinesi.

Il 23 dicembre 2016 il Consiglio di sicurezza dell’ONU aveva votato – con l’astensione degli USA – a favore di una risoluzione che richiedeva la fine dell’attività coloniale di Israele nei territori palestinesi occupati.

Traduzione di F.G.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"