Le forze di sicurezza dell’Anp arrestano 13 sostenitori di Hamas. Quelle israeliane, uomo liberato da prigioni dell’Anp.

Cisgiordania – Infopal

Le forze di sicurezza dell’Anp proseguono la campagna di arresti nelle fila dei sostenitori di Hamas in Cisgiordania: nella giornata di ieri ne sono stati arrestati 13 nelle diverse province della regione. 

Provincia di Ramallah. Le forze di sicurezza hanno arrestato Huthaifa M’hanna di Deir Jarir e Abd al-ghani Sael Farraj di Kufr Malek, dopo averli invitati a presentarsi nella loro sede. 

Provincia di Nablus. Le forze di sicurezza hanno arrestato Ahmad Banani di Beit Furiq, Muslim Thabet di Beit Dajan e Imad al-Jaraf di Askar, dopo averli convocati nella sede delle forze di sicurezza, e Mohammad Akkuba, che era stato liberato pochi mesi prima dalle prigioni dell’occupazione dopo una detenzione di due anni. Arrestato anche Rami al-Hamami, liberato dalle prigioni israeliane poche settimane prima. 

Provincia di Tulkarem. Le forze di sicurezza hanno arrestato due studenti dell’Università Aperta di al-Quds, Kamal Masharfa e Mohammad Shelbaneh – entrambi sistemati nel campo profughi Nur Shams – dopo averli invitati a presentarsi nella sede delle forze di sicurezza

Provincia di Hebron. Le forze di sicurezza hanno arrestato Mohammad Abd al-qader ar-Rajub mentre raccoglieva fondi per la costruzione di una moschea, nonostante disponesse di un permesso ufficiale, e Mohammad Mustafa al-Jitawi, dopo averlo invitato a presentarsi nella loro sede. 

Provincia di Jenin. Le forze di sicurezza hanno arrestato Mohammad Mithqal Abu Erra di Aqaaba dopo averlo invitato a presentarsi nella loro sede. 

Provincia di Salfeet. Le forze di sicurezza hanno arrestato Bilal Fattash Mohammad Asfur dopo averlo invitato a presentarsi nella loro sede. 

Nello stesso contesto, in conferma allo scambio di ruoli tra forze di occupazione israeliane e forze di sicurezza dell’Anp, le forze di occupazione hanno arrestato Mohammad al-Hajj Hasan, di Qalqilyah, a pochi giorni dalla sua liberazione dalle prigioni della sicurezza palestinese.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"