Le forze israeliane demoliscono le abitazioni di Palestinesi uccisi in presunti attacchi anti-occupazione

Ramallah-PIC, Quds Press e Ma’an. All’alba di giovedì 10 agosto, le forze di occupazione israeliane hanno demolito le case di quattro palestinesi uccisi in attacchi anti-occupazione.

50 veicoli israeliani e un bulldozer hanno invaso Deir Abu Mishaal, a Ramallah.

Il bulldozer ha abbattuto le case dei palestinesi Baraa Ibrahim Ata, 18 anni, Osama Ahmed Ata, 19, Hassan Ankosh, 18, uccisi in un attacco anti-occupazione il 16 giugno scorso. Le tre famiglie avevano ricevuto avvisi di demolizione il mese scorso, dopo che i tre giovani avevano effettuato un attacco mortale nei pressi della Porta di Damasco, nella Città Vecchia di Gerusalemme, che aveva ucciso un poliziotto israeliano. Tutti e tre erano stati uccisi sul posto dalle forze israeliane.

Fonti locali hanno reso noto che le forze israeliane avevano dichiarato il coprifuoco nella cittadina, proibendo ai residenti di lasciare le proprie case durante le demolizioni, per evitare scontri. Tuttavia, la popolazione aveva lanciato appelli di resistenza alle demolizioni attraverso gli altoparlanti della moschea.
Il capo del consiglio cittadino, Imad Zahran ha riferito a Ma’an che i residenti si erano riuniti nelle strade principali e vicino alle case prese di mira per tentare di impedire le demolizioni.
Secondo il Centro palestinese per i diritti umani -PCHR -, 22 persone, membri delle tre famiglie, sono rimaste senzatetto.

Nell’area sono scoppiati violenti scontri quando i soldati israeliani hanno attaccato i giovani anti-occupazione con pallottole di metallo rivestite di gomma e ne hanno feriti due.

Nel frattempo, i soldati israeliani hanno demolito la casa di un detenuto palestinese di 22 anni, Malek Hamed, nella città di Silwad, a nord di Ramallah.

Hamed aveva effettuato un attacco anti-occupazione il 6 aprile, nei pressi dell’avamposto illegale di Ofra, uccidendo un soldato israeliano.

Le pattuglie israeliane hanno attaccato i manifestanti palestinesi con proiettili letali e hanno arrestato un giovane e ne hanno sequestrato l’auto.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"