Leader di Hamas ucciso con iniezione letale, in Mossad style.

Il quotidiano britannico “Times”, nell’edizione di domenica 31 gennaio, riporta che il leader di Hamas Mahmoud Mabhouh è stato ucciso con un’iniezione letale in modo da spacciarne l’assassinio come “morte naturale”.

Il reporter Uzi Mahnaimi riferisce che la squadra che ha ucciso Mabhouh nella sua stanza d’albergo a Dubai l’ha avvelenato con un’iniezione che gli ha causato un attacco cardiaco. Dopo di che ha fotografato tutti i documenti che teneva nella sua cartella e ha messo sulla porta il cartello “non disturbare”.

Manhaimi ha aggiunto che lo staff dell’hotel al-Bustan Rotana ha rinvenuto il cadavere di Mabhouh (50 anni) dopo l’ora di pranzo del 20 gennaio. Siccome non vi erano segni di violenze, i medici hanno diagnosticato un attacco cardiaco.

Nove giorni più tardi, però, dopo che campioni di sangue sono stati spediti a Parigi per essere analizzati, s’è reso evidente che era stato avvelenato, afferma il reporter del “Times”.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"