Leader opposizione algerina: golpe aprirà le porte dell’inferno in tutta la regione

Londra-Quds Press. Mohamed Larbi Zitout, ex diplomatico e membro fondatore del movimento d’opposizione algerino, Rashad, ha espresso il suo rammarico per “la perdita di un’occasione preziosa di transizione democratica, in Egitto e nel mondo arabo”. E ha definito la mossa dell’esercito egiziano “un golpe militare a tutti gli effetti”, che a suo avviso “aprirà le porte dell’inferno non solo in Egitto, ma nell’intera regione”.

Commentando l’annuncio di destituzione di Mursi, in alcune dichiarazioni rilasciate a Quds Press, Zitout ha affermato: “Come ci si aspettava, i generali egiziani hanno aperto le porte dell’inferno nel paese, come fecero i loro omologhi algerini 21 anni fa. Un’altra sporca guerra sta per scoppiare. I tabù verranno infranti e inizieranno gli omicidi, gli assalti e gli arresti. Con il pretesto di proteggere la patria e il popolo, entrambe le parti si uccideranno a vicenda, e il terrore si diffonderà nella repubblica dei militari”.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"