Valico di Rafah chiuso fino a nuovo avviso

Rafah border crossing, Egyptian side - the 'prohibited' gateGaza-InfoPalVenerdì 5 luglio, le autorità egiziane hanno chiuso il valico di Rafah, che collega l’Egitto alla Striscia di Gaza.

Fonti stampa riferiscono che le autorità egiziane hanno informato i palestinesi della chiusura del valico fino a nuovo avviso.

L’emittente satellitare araba, al-Jazeera, riportando da fonti egiziane, ha riferito che la chiusura è dovuta al deteriorarsi della situazione nella zona di al-Arish (50 chilometri da Rafah), che la scorsa notte, è stata teatro di un diversi agguati tesi all’esercito egiziano da uomini armati non identificati, con la conseguente morte di un soldato e il ferimento di altri sette.

Nello stesso contesto, le forze egiziane hanno rafforzato la loro presenza sul confine con Gaza, dispiegando un numero aggiuntivo di carri armati.

Un osservatore sul campo ha riferito che l’esercito egiziano ha dispiegato più carri armati e truppe lungo il confine egiziano-palestinese, che si estende per 14 chilometri.

Ha aggiunto che i militari egiziani, dotati di armi automatiche, si sono appostati sui tetti di alcuni edifici.

Dall’altra parte del confine, le forze di sicurezza palestinesi hanno rafforzato la loro presenza, controllando assiduamente le frontiere.

La scorsa settimana, le forze di sicurezza egiziane avevano chiuso i tunnel che collegano l’Egitto con la Striscia di Gaza, adibiti al trasporto di merci e carburante nell’enclave costiera.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"