Libano, scontri a Ain el-Helweh: migliaia di Palestinesi sfollati

344930CLibano-Ma’an. Migliaia di Palestinesi sono stati sfollati durante violenti scontri nel più grande campo profughi del Libano, nel sud di Sidone, secondo quanto ha riferito martedì l’agenzia Onu per i rifugiati.

Il portavoce dell’UNRWA, Chris Gunness, ha dichiarato che scontri armati scoppiati nel campo di Ain al-Helweh hanno avuto “un serio impatto nella comunità di rifugiati”.

Tre persone sono state uccise negli scontri nella notte tra lunedì sera e martedì mattina, durante combattimenti tra il gruppo islamista Jund al-Sham e membri del movimento Fatah del presidente Mahmoud Abbas.

Nonostante i rapporti sul cessate il fuoco, 3.000 Palestinesi potrebbero essere stati dislocati, ha detto Gunness, e l’UNRWA avrebbe accesso limitato dentro e intorno al campo. “Siamo profondamente preoccupati sui report secondo i quali i civili sono in pericolo e le nostre installazioni sono state direttamente colpite dai combattimenti”.

L’UNRWA ha attivato una risposta umanitaria con i suoi partner per fornire cibo, assistenza medica e rifugio e continuerà a monitorare la situazione, ha aggiunto Gunness.

Da mesi sono in corso tensioni tra le fazioni palestinesi e quelle islamiste dentro Ain al-Helweh, un campo povero e sovraffollato, in cui sono registrati oltre 54 mila Palestinesi, a cui si sono aggiunti, negli anni recenti, altre migliaia fuggite dai combattimenti in Siria.

Oltre 450 mila Palestinesi sono registrati in Libano con l’UNRWA, molti dei quali vivono in condizioni squallide in 12 campi profughi ufficiali e affrontano molte e diverse restrizioni legali, compresa la possibilità di impiego.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"