Livni: non esiste la possibilità di creare uno Stato palestinese.

Gaza – Infopal

Ieri, la ministro degli Esteri israeliana, Tzipi Livni, ha dichiarato che, ora come ora, non esiste la possibilità di creare lo Stato palestinese.

La Livni lo ha "rivelato" all’inviato americano James Jones, sottolineando che la responsabilità di tale situazione è da attribuire ai lanci di razzi artigianali contro gli insediamenti israeliani al di là della Striscia di Gaza e alle condizioni in cui si trova la stessa Striscia. Insomma, la colpa, ancora una volta, è del "terrorismo palestinese" e la creazione di uno Stato non gioca a favore delle scelte strategiche della "sicurezza" israeliana.

La ministra ha aggiunto che un futuro Stato palestinese dovrebbe avere capi che "vogliono vivere in pace" con Israele, e "combattere il terrorismo". La sua posizione è stata amplificata dalle recenti dichiarazioni della Segretario di Stato Usa, Condoleeeza Rice, in visita in Medio Oriente la settimana scorsa, secondo cui il governo Hamas della Striscia di Gaza "rappresenta il caos che non aiuta alla creazione di uno Stato palestinese".

Ieri, il quotidiano israeliano Haaretz ha informato del viaggio della Livni negli Usa: la ministra sarà impegnata in un giro di colloqui con la dirigenza statunitense sulla situazione in atto a Gaza e su altre questioni. 

Colloqui tra il governo egiziano e alti ufficiali dell’Esercito israeliano sono in corso anche al Cairo, in questi giorni, e hanno come tema il bagno di sangue israeliano nella Striscia di Gaza.

La dirigenza del Cairo sta portando avanti contatti anche con Hamas, per trovare una soluzione all’assedio della Striscia e al lancio di missili artigianali da parte della resistenza palestinese.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"