Lo Shin Bet: a Gaza calma ingannevole

PIC. L’Agenzia di Sicurezza Israeliana (Shin Bet) ha impedito circa 200 attacchi anti-occupazione dall’inizio dell’anno, 70 dei quali soltanto negli ultimi due mesi, secondo quanto affermato dal capo dell’agenzia Nadav Argaman ad una riunione nel gabinetto con il primo ministro israeliano Benyamin Netanyahu, domenica. 
Tra gli attacchi evitati, sarebbero compresi attacchi suicida, sequestri e sparatorie, ha affermato. 
Secondo Argaman, nonostante la relativa calma, la situazione di sicurezza nella Cisgiordania occupata è “fragile” ed è caratterizzata da una maggiore sensibilità circa questioni importanti, come la moschea al-Aqsa. 
“Hamas, sia dal suo quartier generale a Gaza sia dall’estero, continua a realizzare e tentare attacchi dentro la Cisgiordania occupata e dentro la Linea Verde, con l’intuito di compromettere la stabilità generale”, ha aggiunto. 
Argaman ha affermato che l’agenzia “si sta preparando per un aumento nell’attività della resistenza, prevista durante la prossima stagione di festività, come succede tutti gli anni”. 
Rivolgendosi specificamente su Gaza, Argaman ha affermato che la Striscia, al momento, è caratterizzata da una “calma ingannevole, una stabilità nella sicurezza insieme a un’eccelerazione dei progetti anti-occupazione”.
Il capo della Shin Bet ha aggiunto che Hamas continua ad investire risorse considerevoli per la prossima battaglia con Israele. “Il movimento è già pronto per un altro confronto con Israele”.
Traduzione di F.H.L.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"