L’occupazione israeliana trasforma le strutture palestinesi in cumuli di macerie

Nablus-PIC. All’alba di giovedì, le forze di occupazione israeliane hanno abbattuto strutture palestinesi in Cisgiordania, lasciando alcuni civili senza casa.

I bulldozer israeliani sono arrivati a Khirbet al-Marajem, a Duma, a sud di Nablus, e hanno demolito una stanza palestinese di 60 metri quadrati.

Il capo del consiglio del villaggio della Duma, Abdul Salam Dawabsheh, ha detto che la demolizione è stata effettuata con il pretesto che la struttura si trovava nell’area occupata da Israele.

Allo stesso tempo, le forze di occupazione hanno demolito una casa palestinese nel quartiere al-Hashimiya, ad est di al-Bireh, nella Cisgiordania occupata centrale.

Secondo fonti locali, le pattuglie israeliane hanno fatto irruzione nella zona e hanno ridotto in macerie una casa appartenente alla famiglia Matriya.

Hanno sequestrato veicoli e chiuso l’area, negando ai giornalisti l’accesso al sito.

tag: , ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"