L’ONU allerta sulla situazione umanitaria a Gaza

Gaza – PIC. Il coordinatore umanitario per le Nazioni Unite nei Territori Palestinesi Occupati, Jimmy McGoldrick,  ha annunciato, mercoledì, che “la situazione a Gaza è disperata”.
L’allerta del coordinatore delle Nazioni Unite è intervenuta contemporaneamente all’esaurimento delle scorte di carburante d’emergenza per tutta la Striscia di Gaza, distribuito nel programma di d’emergenza dall’ONU.
Mc Goldrick ha inviato un messaggio alla comunità di donatori, chiedendo un supporto immediato al programma, che fornisce carburante di soccorso per il funzionamento dei generatori di energia nei centri ospedalieri vitali e nei servizi d’acqua e d’igiene a Gaza.
I servizi di soccorso a Gaza dipendono attualmente dai rifornimenti d’urgenza forniti dalle Nazioni Unite, a causa della crisi energetica che lascia 2 milioni di palestinesi gazawi, di cui la metà sono bambini, senza elettricità, ad eccezione di quattro o cinque ore al giorno.
A causa della carenza di elettricità a Gaza, un minimo di 4,5 milioni di dollari sarebbero necessari per garantire il mantenimento di questi servizi essenziali fino alla fine dell’anno.
Il dipartimento delle acque marino-costiere ha lanciato l’allarme sulla catastrofe ambientale e umanitaria nella Striscia di Gaza.
Il trattamento delle acque nel nord della Striscia non è garantito, mentre crescono le paure per possibili inondazioni.
Traduzione per InfoPal di Chiara Parisi

tag: , , , ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"